11 Settembre 2022

incontro dibattito a si terrà a Brescia, nella sala delle associazioni di Via Cimabue 16, mercoledì 14 settembre alle ore 21,00.

Home 9 Crisi Ucraina 9 incontro dibattito a si terrà a Brescia, nella sala delle associazioni di Via Cimabue 16, mercoledì 14 settembre alle ore 21,00.
Condividi

Stiamo assistendo ad una accelerazione del conflitto in Ucraina e contemporaneamente un progressivo aggravarsi delle conseguenze sia della suicida politica di sanzioni dell’Unione europea e della crisi energetica che stanno mettendo a dura prova il futuro di buona parte del nostro patrimonio industriale.

Per meglio comprendere i possibili sviluppi sia militari, sia economici di questo conflitto l’associazione Interstampa, sezione di Brescia ha organizzato un incontro dibattito a si terrà a Brescia, nella sala delle associazioni di Via Cimabue 16, mercoledì 14 settembre alle ore 21,00.

Ospiti della serata saranno Alberto Fasolo Militante internazionalista, che ha partecipato in prima persona alle campagne in sostegno dei popoli dell’ex Ucraina, economista, esperto di Terzo Settore e giornalista, che ha trascorso due anni in Donbass svolgendo attività politica e umanitaria ed

autore del libro In Donbass non si passa e Clara Statello laureata in economia politica all’Università di Siena, giornalista, esperta di politica internazionale e dei movimenti progressisti e antimperialisti in America Latina, rappresentante del Coordinamento Ucraina Antifascista.

Il titolo dato alla serata è “Operazione speciale in Ucraina Quali scenari per il futuro”

Nei poster di promozione dell’evento vengono anticipati i temi che verranno discussi durante il dibattito e che vengono così presentati

“Dal Maidan all’operazione speciale in Ucraina, proviamo ad immaginare con i nostri ospiti come e quando finirà il conflitto , quali saranno i nuovi possibili assetti geopolitici internazionali , quali macro trasformazioni economiche ci attendono e con quali conseguenze per il futuro del nostro paese e quanto gli sviluppi della situazione possono favorire o intralciare il progetto di trasformazione dei rapporti di produzione teorizzato nel Great Reset di Klaus Schwab del Forum economico di Davos.”

Pur con una collocazione chiaramente filo repubbliche popolari e di non celato sostegno all’operazione speciale russa in ucraina i temi trattati, sia in campo geopolitico ma anche e soprattutto in ambito economico, sono particolarmente interessanti per analizzare i nuovi scenari economici conseguenti i possibili esiti del conflitto in corso.

Merita particolare menzione l’intenzione di approfondire quali potranno essere gli effetti del conflitto sulla ristrutturazione produttiva del mondo occidentale in competizione con quello asiatico alla luce del conflitto in corso.


Condividi
Mario Pietri

Mario Pietri

Pietri Mario, libero professionista, fondatore dell'associazione Sinerghia Italia Russia, Vicepresidente nazionale di Confimpresa Italia con delega ai rapporti con la Federazione Russa, appassionato di geopolitica ed economia.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.