16 Giugno 2022

da topwar

Home 9 Crisi Ucraina 9 da topwar
Condividi

Le truppe russe hanno attaccato l’area fortificata nemica sulla linea Orekhov-Gulyaipole

Lo stato maggiore ucraino ha pubblicato il proprio rapporto sullo statodei fronti. Il rapporto afferma che le truppe russe stanno conducendo operazioni d’assalto in diverse aree, sia nel Donbass che nelle regioni di Zaporozhye e Kharkiv. Sono in corso attacchi alle posizioni delle truppe ucraine praticamente lungo l’intera linea di contatto, compresa la regione di Nikolaev.

In questo contesto, si è saputo che mercenari stranieri e militanti del battaglione nazionale, cercando di trattenere la ritirata dei militari della difesa territoriale ucraina  vicino a Lisichansk, hanno aperto il fuoco su di loro. Artiglieria e colpi di mortaio hanno colpito oggi i quartieri della stessa Lisichansk, dove i civili si stavano preparando per l’evacuazione. Per i militanti ucraini, è estremamente importante eseguire una tale provocazione non solo per fermare l’uscita della popolazione civile e il ritiro delle unità dalla prima linea, ma anche per incolpare l’esercito russo di bombardamenti di  civili.

È stato riferito che le truppe e le unità russe della LPR si sono trincerate nella zona industriale di Severodonetsk. È in corso un’operazione per sezionare i militari ucraini e i mercenari stranieri che si trovano lì in diversi gruppi relativamente piccoli. 
Nel frattempo, si è saputo di una serie di attacchi delle truppe russe a posizioni nemiche nella regione di Zaporozhye. In particolare è stato colpita l’area fortificata, che le formazioni armate ucraine stanno cercando di costruire nell’area della città di Hulyaypole.

Sulla linea Gulyaipole-Orekhov-Zaporozhye c’è un significativo raggruppamento nemico, che sta cercando di mantenere la linea. Una svolta di questa difesa nell’area di Orekhov o Gulyaipole consentirà alle forze armate della Federazione Russa di recarsi direttamente a Zaporozhye, completando la liberazione della regione di Zaporozhye.

Gravi perdite sono state subite dalle truppe ucraine nel nord-ovest della sporgenza di Popasnyansky, nell’area dell’insediamento di Berestovo. Il nemico sta cercando di trattenerlo per provare in qualche modo a utilizzare la strada Lisichansk-Artemovsk, che è sotto il controllo del fuoco dell’esercito russo e delle unità della milizia popolare.


Condividi
Mario Pietri

Mario Pietri

Pietri Mario, libero professionista, fondatore dell'associazione Sinerghia Italia Russia, Vicepresidente nazionale di Confimpresa Italia con delega ai rapporti con la Federazione Russa, appassionato di geopolitica ed economia.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *